Startup innovative

Le startup innovative sono state introdotte in Italia nel 2012 con una disciplina specifica e la previsione di particolari agevolazioni.

Tulle le nuove imprese nel gergo comune sono ‘Startup’ ma cosa ben diversa è definirsi ‘Startup innovativa’, che richiede il possesso di particolari requisiti e l’iscrizione alla Sezione Speciale del Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio.

 

Definizione e requisiti delle startup innovative

La normativa prevede che alle misure agevolative possono accedere le società di capitali, costituite anche in forma cooperativa, le cui azioni o quote rappresentative del capitale sociale non sono quotate su un mercato regolamentato o su un sistema multilaterale di negoziazione, e che sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • sono di nuova costituzione o comunque sono state costituite da meno di 5 anni (60 mesi) (in ogni caso non prima del 18 dicembre 2012);
  • hanno sede principale in Italia, o in altro Paese membro dell’Unione Europea o in Stati aderenti all'accordo sullo Spazio Economico Europeo, purché abbiano una sede produttiva o una filiale in Italia;
  • presentano un valore annuo della produzione inferiore a 5 milioni di euro;
  • non distribuiscono e non hanno distribuito utili;
  • hanno come oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico;
  • non sono costituite da fusione, scissione societaria o a seguito di cessione di azienda o di ramo di azienda;
  • infine, il contenuto innovativo dell’impresa è identificato con il possesso di almeno uno dei tre seguenti criteri:

1. il 15% del maggiore tra fatturato e costi annui è ascrivibile ad attività di ricerca e sviluppo (tra cui sono riconosciute quelle relative ai servizi di incubazione offerti da incubatori certificati);

2. la forza lavoro complessiva è costituita per almeno 1/3 da dottorandi, dottori di ricerca o ricercatori, oppure per alme-no 2/3 da soci o collaboratori a qualsiasi titolo in possesso di laurea magistrale;

3. l’impresa è titolare, depositaria o licenziataria di un brevetto registrato (privativa industriale) oppure titolare di pro-gramma per elaboratore originario registrato.

 

Come si costituisce una startup innovativa

Le Startup Innovative devono registrarsi nella Sezione Speciale del Registro delle Imprese delle Camere di Commercio.

L’iscrizione avviene in via telematica attraverso la Comunicazione Unica.

Da luglio 2016 stata introdotta la possibilità per le startup innovative di redigere e modificare l’atto costitutivo mediante un modello standard tipizzato con utilizzo della firma digitale, senza necessità del notaio con un bel risparmio in termini monetari; tuttavia è sempre possibile costituire la società con atto pubblico standard dal notaio e contestualmente (o successivamente) iscriverla nella sezione speciale del Registro delle Imprese.

L'iscrizione nell'apposita sezione del Registro delle imprese può durare massimo cinque anni dalla costituzione della società.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito http://startup.registroimprese.it

 

I vantaggi delle startup innovative

Alle start up innovative il nostro ordinamento attribuisce una serie di vantaggi fiscali, finanziari e di altra natura per favorire la crescita, lo sviluppo, l'innovazione e la cultura imprenditoriale.

Qui il link alla pagina sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico

Regione Veneto - Bando POR FESR contributi per start up innovative - Azione 1.4.1 "Sostegno alla creazione e al consolidamento di start-up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e alle iniziative di spin-off della ricerca". La domanda potrà essere presentata a partire dalleore 15.00 del 5 settembre 2017, fino alle ore 17.00 del 5 ottobre 2017

I servizi di T2i - Verona Innovazione per le startup innovative

Mettiamo a disposizione:

1. Servizio di informazione attraverso il nostro servizio di orientamento gratuito Servizio Nuova Impresa;

2. Servizi di supporto all’avvio d’impresa, come ad esempio corsi di formazione di startup imprenditoriale, supporto alla realizzazione del business plan, alla ricerca di opportunità di finanziamento e al deposito per marchi e brevetti a livello nazionale, comunitario e internazionale, anche, laddove possibile, attraverso progetti finanziati come Dire, Fare e Innovare;

3. Servizio di incubazione fisica o virtuale presso il nostro Incubatore Certificato di Rovigo, il quarto incubatore certificato in Regione Veneto (insieme a H-Farm, Parco Scientifico e Tecnologico VEGA e M31) e il primo riferito al sistema camerale in Veneto.

Per maggiori informazioni:
Servizio Nuova Impresa
tel. 0458766940
email: sni@t2i.it

 


Condividi sui tuoi social network