Bando di finanziamento POR FESR della Regione Veneto per le Start up innovative

31 Agosto 2017

La domanda potrà essere presentata a partire dalle ore 15.00 del 5 settembre 2017, fino alle ore 17.00 del 5 ottobre 2017.

Regione Veneto - Bando POR FESR contributi per start up innovative - Azione 1.4.1 "Sostegno alla creazione e al consolidamento di start-up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e alle iniziative di spin-off della ricerca" - Dgr 1223 del 01/08/2017

I beneficiari sono le piccole e micro imprese, anche in forma di spin-off della ricerca, regolarmente costituite come società di capitali, registrate nella Sezione speciale del Registro delle imprese dedicata alle start-up innovative ai sensi della legge 17 dicembre 2012, n. 221.

Sono ammissibili al sostegno pubblico i progetti che prevedono lo sviluppo di attività imprenditoriali negli ambiti di specializzazione a forte contenuto innovativo, in particolare ICT, high tech, nonché a forte contenuto creativo, orientati  verso  le  traiettorie  di  sviluppo  dei  quattr o  ambiti  di  specializzazione (Smart  Agrifood, Sustainable   Living,   Smart   Manufacturing  e   Creative   Industries) proponendo progettualità basate sulla ricerca e innovazione in grado di indirizzare la trasformazione del settore manifatturiero verso nuovi sistemi di prodotto, processi/tecnologie, sistemi produttivi o lo sviluppo di nuovi modelli di business, organizzativi, di gestione finanziaria e di processi di commercializzazione dei risultati della ricerca e dello sviluppo.

Spese ammissibili:
a) Investimenti:
   1) Materiali: acquisizione di macchinari, attrezzature, arredi strettamente funzionali all’attività d’impresa;
   2) Immateriali: acquisizione di brevetti, licenze e software specifici di stretta pertinenza con l’attività d’impresa;
b) Strumenti e attrezzature: locazione o noleggio di attrezzature tecnico-specialistiche;
c) Consulenze specialistiche e servizi esterni:
   1) di carattere tecnico-scientifico: utilizzati esclusivamente per l’attività di impresa, come prove di laboratorio, test e attività di prototipazione, nonché i costi per l’utilizzo di laboratori di ricerca o di prova, servizi informatici e ICT;
   2) di business: non relative all’ordinaria amministrazione (contabile, amministrativa…) al fine di accompagnare l’impresa nell’attuazione del piano aziendale supportando:
       a) l’analisi aziendale al fine di definire il piano finanziario e l’analisi competitiva del rischio e di mercato;
       b) la definizione e validazione del modello di business;
       c) l’avvio alla gestione manageriale del business;
       d) la commercializzazione attraverso analisi di iniziative commerciali;
       e) lo studio del posizionamento competitivo e sviluppo e pianificazione del marketing aziendale;
        f) la fase di brevettazione e tutela delle attività immateriali.
   3) Promozionali: spese relative alla promozione dell’impresa quali ed esempio servizi, fiere, eventi, show room, temporary shop (massimo il 20% del progetto).

Il sostegno, in forma di contributo in conto capitale, è concesso a fronte di un progetto che prevede una spesa ammissibile compresa tra euro 15.000,00 ed euro 200.000,00, mentre l’intensità del sostegno è pari al 60% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione del progetto.

La domanda di sostegno deve essere compilata e presentata esclusivamente per via telematica a partire dalle ore 15.00 del 5 settembre 2017, fino alle ore 17.00 del 5 ottobre 2017.

La modalità di valutazione delle domande di sostegno è di tipo valutativa a graduatoria.

Per tutti i dettagli

 

Per informazioni:
Servizio Nuova Impresa
tel. 0458766940
email: sni@t2i.it


Condividi sui tuoi social network


SERVIZI PER LE IMPRESE

L’obiettivo di Verona Innovazione è di contribuire alla crescita della qualità e dell’innovazione del sistema delle imprese del territorio veronese con particolare attenzione a quelle medie e piccole.