Marchi +3: riapertura del Bando che finanzia il deposito di marchi comunitari e internazionali

06 Dicembre 2018

Il Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – U.I.B.M. in collaborazione con Unioncamere ha incrementato la dotazione finanziaria iniziale del Bando Marchi+3.

La comunicazione di riapertura del Bando è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 3 Dicembre 2018 n. 281, serie generale. Le risorse disponibili ammontano ora complessivamente a circa € 6.000.000,00.

Ricordiamo che il Bando Marchi+3 consente di beneficiare di agevolazioni a fondo perduto per l’estensione all’estero dei propri marchi.

Le agevolazioni si rivolgono a micro, piccole e medie imprese che intendono registrare il proprio marchio a livello comunitario presso EUIPO (Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale) e/o che intendono estendere il proprio marchio in Paesi esteri attraverso l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale OMPI.

Il Bando è indirizzato alle imprese che hanno effettuato il deposito del marchio presso UAMI o OMPI a partire dal 01 giugno 2016.

I costi finanziabili comprendono la ricerca preventiva volta a verificare la novità del marchio, i costi di assistenza al deposito, i costi relativi alla progettazione grafica del marchio, eventuali spese legali sostenute nei procedimenti e le tasse di deposito dovute agli Enti.

Le domande di agevolazione possono essere presentate a partire dalle ore 9:00 del 11 Dicembre 2018, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Il Bando e la modulistica sono reperibili al sito dedicato al Bando www.marchipiu3.it.

L’Ufficio Marchi e Brevetti di t2i s.c. a r.l. è a disposizione per ogni informazione in merito e per assisterVi nella partecipazione al Bando Marchi +3.

Per maggiori informazioni:
Dott.ssa Elisa Toniolo
t2i s.c. a r.l.
Telefono: 0422/1742100 interno 2
E-mail: infotech@t2i.it


Condividi sui tuoi social network


SERVIZI PER LE IMPRESE

L’obiettivo di Verona Innovazione è di contribuire alla crescita della qualità e dell’innovazione del sistema delle imprese del territorio veronese con particolare attenzione a quelle medie e piccole.